Consigliera di maggioranza al comizio di Salvini, ma è polemica. Lei: «Siamo da sempre un fritto misto…»


Matteo Salvini è stato capace di seminare scompiglio – ma non per i soliti motivi o, almeno, non direttamente – anche a in terra brindisina: una consigliera comunale di Francavilla Fontana e provinciale di Brindisi (in questo secondo caso, in un’Amministrazione dichiaratamente di centrosinistra, con deleghe a Edilizia e Rete scolastiche) è stata, infatti, paparazzata a Ostuni proprio in occasione del comizio del ministro dell’Interno e leader della Lega.Lo scatto “rubato”, che immortala Adriana Balestra (Idea per Francavilla) in compagnia di suo padre Enzo (ex amministratore locale di destra) e di esponenti del partito nato nordista, è stato postato sul suo profilo facebook dalla consigliera francavillese di minoranza Anna Ferreri (Lista Taurisano Sindaco) e poi, via via, rilanciato dagli altri oppositori.

Se Ferreri, espressamente su posizioni di destra, si è limitata a pubblicare la foto della collega – accompagnata dal commento “Un pezzo importante della maggioranza (Adriana Balestra) a Ostuni con Salvini – gli altri sono andati ben oltre.

Il capogruppo del Pd nel Consiglio comunale di Francavilla Fontana, Nicola Cavallo, ha scritto una lettera aperta al presidente della Provincia (e sindaco di Brindisi) Riccardo Rossi:

«Caro Presidente,
 Ti scrivo queste poche righe in qualità di Tuo sostenitore alle recenti consultazioni provinciali al fine di avere gli opportuni, necessari ed immediati chiarimenti in merito alla composizione della Tua Giunta provinciale.
Aver appreso che una componente del Tuo esecutivo è vicina alle posizioni della Lega Salvini Premier mi ha turbato non poco e soprattutto mi ha portato ad intervenire affinché in terra di Brindisi non si verifichi un secondo «caso Di gioia» con un assessore di una giunta di centro-sinistra che sostiene e sposa valori ed ideali della destra estrema. Auspico e sono sicuro di un Tuo pronto e risolutore intervento».

L’ex sindaco di Francavilla Fontana (oggi consigliere comunale Pd), Maurizio Bruno, invece, ha ringraziato Ferreri per “aver fatto uscire allo scoperto il vero volto di alcuni componenti di questa maggioranza che governa Francavilla”.

Non si è fatta attendere la replica – sempre a mezzo social – della diretta interessata: «Gira in queste ore una foto che ritrae la sottoscritta al comizio di Salvini che si è tenuto ad Ostuni. Sia chiara una cosa. Ho aderito ad un movimento civico che fin dall’inizio è stato definito come un “fritto misto” proprio per la presenza di persone provenienti da esperienze politiche molto diverse. Non mi sono mai nascosta, neanche quando durante uno dei consigli comunali non votai contro il decreto salvini. Fin dall’inizio il presupposto di adesione a quella coalizione che tutti definivano, a ragione, multicolor, era la assoluta libertà di scelte politiche al di fuori del contesto amministrativo. Tant’è che la mia fiducia al Sindaco Denuzzo non è in discussione. Questo lo sottolineo per far rasserenare l’animo di chi ha tentato miserabilmente, attraverso un scatto rubato, di creare ignobilmente scompiglio nella maggioranza».

Il fondatore del movimento Idea per Francavilla (e presidente del Consiglio comunale di Francavilla Fontana), Domenico Attanasi, richiesto di un parere sulla questione, si è trincerato dietro un seccato “no comment”, anche se il tono della risposta non era quello dei giorni migliori.

Ora resta da capire come la prenderanno il presidente della Provincia Riccardo Rossi e il sindaco di Francavilla Fontana Antonello Denuzzo.

 

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter