Incidenti stradali dopo che i conducenti avevano alzato troppo il gomito: denunce e ritiri delle patenti


Coinvolto in un incidente stradale e sottoposto ad accertamenti in ospedale, il suo tasso alcolemico è risultato di 1,72 grammi per litro a fronte di un massimo tollerato pari a 0,5. I carabinieri dell’Aliquota radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana hanno quindi denunciato a piede libero un 30enne francavillese proprio per guida in stato di ebbrezza aggravata. Per lui anche il ritiro della patente. I fatti si sono verificati nel pomeriggio di domenica 19 maggio in via Raimondo da Francavilla, proprio nella Città degli Imperiali. I militari dell’Arma sono giunti sul posto e, rilevato il sinistro, hanno disposto che quest’ultimo fosse sottoposto ad accertamenti ospedalieri per stabilire se avesse assunto stupefacenti e/o sostanze alcoliche prima di mettersi alla guida. Il narco-test ha dato esito negativo; non così, invece, per l’alcol test.  Il mezzo, una Fiat Punto intestata allo stesso conducente, è stato sequestrato ai fini della confisca.

Vicenda analoga si è verificata a Fasano, dove i carabinieri in forza alla Sezione radiomobile della locale Compagnia hanno denunciato a piede libero, sempre per guida in stato di ebbrezza, un 31enne residente a Putignano (Bari): alle 3,40 del mattino di oggi (martedì 21 maggio) questi è rimasto coinvolto in un incidente mentre era alla guida di un’auto intestata a un congiunto. Sottoposto anch’egli ad accertamenti presso l’ospedale di Ostuni, il suo tasso alcolemico è risultato pari a 1,09 grammi per litro. Di qui la denuncia e il ritiro della patente. Il veicolo è stato invece restituito al proprietario.

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter