Consigliera di maggioranza al comizio di Salvini, il segretario Pd: «Due pesi e due misure quando conviene?»

Carmine Sportillo

Qui di seguito le dichiarazioni del segretario del circolo Pd di Francavilla Fontana, Carmine Sportillo, a margine del cosiddetto “caso Balestra“, con la consigliera comunale di Francavilla Fontana e provinciale di Brindisi che ieri ha assistito al comizio di Matteo Salvini a Ostuni:

«Cosa diranno adesso i duri e puri della sinistra radical chic francavillese, componente significativa della maggioranza in Consiglio comunale che sostiene la Giunta Denuzzo, sulla partecipazione di una loro importante alleata al comizio del ministro Salvini ad Ostuni?
Si tratta, forse, della stessa sinistra radicale che opportunamente si era indignata per l’endorsement di un assessore della Giunta Emiliano a favore di un candidato salviniano?
A tuttora non è dato saperlo ma quel che è certo è che se la Consigliera Balestra si è subito precipitata a giustificarsi – con una toppa peggiore del buco – è che qualche mal di pancia da quelle parti si sarà avvertito, al pari di un silenzio tombale sugli organi di informazione e/o sui social, che esplicita più di mille parole.
A circa un anno dal suo insediamento si manifestano sempre più palesemente le contraddizioni in seno alla maggioranza multicolor che sostiene l’amministrazione denuzziana, perciò come Partito Democratico auspichiamo che tali contraddizioni non si ripercuotano su scelte importanti per il futuro di Francavilla Fontana, a partire dal prossimo contratto sulla raccolta dei rifiuti solidi urbani».

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter