Sorpresi a rubare lungo la linea ferroviaria: arrestati uomo, donna e minore


Sono stati sorpresi dai carabinieri della Stazione di Oria proprio mentre erano intenti a rubare materiale ferroso dalla linea ferroviaria Brindisi-Taranto: perciò tre persone – il 40enne S.M., residente a Manduria, la 44enne di Oria P.M. e un 17enne oritano – sono stati arrestati in flagranza per furto aggravato. Nel terzetto si è imbattuta una pattuglia dell’Arma in transito da contrada San Lorenzo: quando hanno notato i militari, l’uomo e il minorenne sono montati rapidamente in una Fiat Punto poi partita a velocità sostenuta, mentre la donna, che non era riuscita a scavalcare un muretto, è rimasta sul posto. L’utilitaria in fuga è stata però raggiunta dopo circa 800 metri: nel portabagagli era stata caricata una “cassa di manovra manuale in ferro per deviatoio completa di contrappeso e due sbarre per fissaggio”, pesante 130-140 chili, precedentemente smontata dagli operai del Gruppo Ferrovie dello Stato per poi essere rigenerata e montata nuovamente in seguito. Oltre alla cassa, i tre avevano anche raccattato e ammucchiato dieci “caviglie in ferro” per il fissaggio dei binari alle traverse e due coperchi copri-tombini in acciaio: valore complessivo, circa 2mila euro. Il materiale recuperato è stato restituito dagli investigatori all’unità di manutenzione delle FFSS. L’uomo e la donna, dopo le formalità, sono stati rimessi in libertà, mentre il minore è stato condotto nel centro di prima accoglienza di Monteroni (Lecce).

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter