E la provincia di Brindisi si scopre leghista: per Salvini e i suoi il 27,31% dei voti; secondi i 5 Stelle


La maggior parte dei brindisini andati a votare (affluenza definitiva del 46,17 per cento) ha votato Lega, che in occasione di queste elezioni europee è diventata il primo partito nella provincia col suo 27,31 per cento. Secondi i 5 Stelle che, pur scesi rispetto alle politiche, da queste parti hanno almeno attutito il colpo: per loro, il 26,74. Il Pd sotto la media nazionale col suo 15,27 per cento. E poi a seguire: Forza Italia (12,18), Fratelli d’Italia (8,25), + Europa/Italia in Comune (3,82), La Sinistra (2,57), Europa Verde (1,62). Gli altri partiti minori non hanno raggiunto neppure l’un per cento.Se negli altri capoluoghi e in generale in Puglia, i 5 Stelle (26,29) si sono confermati come la forza politica più suffragata, nel Brindisino e nel Leccese gli elettori hanno preferito Matteo Salvini, che a livello regionale si è fermato al 25,28.Il centro in cui un minor numero di persone ha deciso di recarsi alle urne è stato Francavilla Fontana – dove primo partito sono i 5 Stelle col 27,77 – col suo 35,69, seguita da Erchie col 36,63.

Le affluenze maggiori sono state registrate tra Villa Castelli (79,73), Ostuni (76,15) e Mesagne (71,16), ma era prevedibile: in questi comuni, infatti, si votava anche per l’elezione del sindaco e il rinnovo dei Consigli comunali.

Qui i risultati comune per comune.

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter