Coltellate al convivente durante litigio domestico, donna di 47 anni in carcere a Lecce


Come anticipato in precedenza, nella serata di ieri, una donna ha accoltellato al torace il suo compagno convivente in un box delle case popolari al quartiere San Lorenzo di Francavilla Fontana. Maria Fanizza, francavillese di 47 anni, è stata arrestata dai carabinieri della Compagnia di Francavilla Fontana, informati di quanto accaduto da un segnalatore anonimo che ha contattato la Centrale operativa. Il ferito, il francavillese F.B., 61 anni, è stato trasportato d’urgenza prima nell’ospedale “Antonio Perrino” di Brindisi, poi nel reparto di Chirurgia toracica dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove tuttora si trova ricoverato. Non è in pericolo di vita.Stando a quanto ricostruito dagli investigatori, intorno alle 20, durante uno dei numerosi litigi domestici in un garage nel quale vive con il compagno, la donna ha impugnato un coltello da cucina e si è scagliata contro l’uomo.

Quando i militari dell’Arma sono giunti sul posto hanno trovato la 47enne in evidente stato di agitazione e alquanto infastidita dalla loro presenza. Introdottisi nel box, i carabinieri hanno recuperato un coltello da cucina, ancora intriso di sangue, che era stato lanciato su di un soppalco.

Nel frattempo, l’uomo è stato soccorso da personale del 118 e poi condotto in ospedale, dapprima a Brindisi, in seguito a Lecce.

La lite di ieri sera sarebbe stata una delle tante nell’ultimo periodo tra la donna (nubile) e l’uomo (separato). Quest’ultimo è emerso che, sotto l’effetto dell’alcol, in qualche occasione avrebbe maltrattato la convivente.

Le condizioni generali dell’accoltellato risultano stabili e non versa in pericolo di vita. La donna, dopo le formalità, è stata trasferita nel ramo femminile del carcere di Lecce – Borgo San Nicola.

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter