«Signora, siamo dell’Enel», ma non è vero: occhio ai truffatori

L’ennesima segnalazione della presenza di potenziali truffatori giunge da Oria, dove da stamattina sono in giro “porta a porta” due uomini – uno robusto in maniche di camicia, l’altro in giacca e cravatta – che si presentano come incaricati dell’Enel e chiedono di entrare nelle case per visionare contratti e bollette dell’elettricità. Per giunta, dicono di essere degli incaricati dal Comune, ma ovviamente il Comune non ne sa alcunché. Non è ancora chiaro se qualcuno tra i residenti abbia abboccato. Il consiglio è sempre quello di prestare la massima attenzione e di informare immediatamente i parenti più anziani di non dare credito né fornire ospitalità ad alcuno sconosciuto.

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter