Chiusura al traffico del centro: commercianti ascoltati, ma l’Amministrazione non muta orientamento



Ha riscosso successo in termini di partecipazione e ascolto l’incontro promosso quest’oggi nella Sala Mogavero di Castello Imperiali – concessa gratuitamente dall’Amministrazione comunale – da un gruppo (circa 20) di commercianti per discutere della chiusura al traffico, nei giorni festivi, del centro di Francavilla Fontana.Gli esercenti hanno esposto agli amministratori presenti – il sindaco Antonello Denuzzo, l’assessore alla Mobilità sostenibile Sergio Tatarano, l’assessore alle Attività produttive Domenico Magliola e il presidente del Consiglio comunale, oltre ai colleghi in platea – le difficoltà economiche scaturite dalla decisione di pedonalizzare, oltre a via Roma, anche corso Umberto I, via Regina Elena e via Municipio. Difficoltà che, a loro dire, mettono a rischio diversi posti di lavoro ma potrebbero essere mitigate qualora fosse accolta una serie di proposte illustrate in un comunicato e a voce.

Oltre a una decina di rappresentanti degli esercizi commerciali e di esponenti dell’opposizione – intervenuti con toni civili ma decisi – hanno preso la parola diversi amministratori. Le proposte dei primi sono state definite “irricevibili”, ma c’è stata un’apertura per quanto concerne la disponibilità a concordare ogni iniziativa di intrattenimento utile a compensare i decrementi di incasso lamentati.

Nessuna possibilità, insomma, di una sospensione dell’isola pedonale “spinta” in attesa dell’adozione di un piano del traffico.

Si andrà avanti così almeno fino al 29 settembre – data finale della sperimentazione – e poi la ZTL potrebbe essere confermata in via definitiva.

Si ricorda come nel precedente comunicato gli esercenti avessero anche paventato una “serrata” domenicale nel caso le cose non fossero mutate. Cosa succederà in futuro, è tutto da vedere. Intanto, dopo oggi, ciascuna delle parti resta sulle proprie posizioni.

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter