Continua a perseguitare l’ex moglie malgrado il divieto di avvicinamento: domiciliari per un 48enne


Non le si sarebbe più dovuto avvicinare in quanto gliel’aveva ordinato il giudice, ma un 48enne di Brindisi ha continuato a perseguitare l’ex moglie e ha pertanto subito un aggravamento della misura (divieto di avvicinamento, appunto) cui era sottoposto dallo scorso 27 febbraio. I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Brindisi hanno, infatti, eseguito nei suoi confronti un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari, emessa dal Gip del Tribunale di Brindisi su richiesta del Pm titolare del fascicolo. L’uomo era già indagato per atti persecutori e violazione degli obblighi di assistenza familiare. Il nuovo provvedimento, che costringerà il destinatario a non allontanarsi da casa e a non comunicare con persone estranee alla cerchia dei conviventi se non dietro espressa autorizzazione giudiziaria, è scaturito da tutta una serie di segnalazioni in ordine alle sue reiterate violazioni del divieto di avvicinamento. 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter