Filma i carabinieri, posta il video su fb e li ricopre d’insulti: denunciato 50enne


Ha ripreso due pattuglie dei carabinieri impegnate in un controllo in via Della Torre a Carovigno e poi postato su facebook il relativo video corredato da frasi irriguardose nei confronti dell’Arma. Identificato, un 50enne carovignese è stato denunciato a piede libero per diffamazione a mezzo social e vilipendio delle forze armate. L’uomo, dopo aver ricevuto alcuni commenti a favore dell’operato dei militari da parte di altri utenti facebook, ha rimosso il filmato, ma ciò non ha impedito agli investigatori di risalire alla sua identità. L’attività svolta da quelle pattuglie – fanno sapere dal Comando provinciale – era perfettamente regolare e rientrava in un programma a largo raggio finalizzato a prevenire e reprimere i reati predatori lungo la costa.Il profilo social dell’utente è luogo virtuale, ma la pubblicazione di contenuti offensivi sulla bacheca facebook costituisce una forma diffamatoria di comunicazione con più persone. Da tempo la giurisprudenza considera il profilo facebook quale “luogo aperto al pubblico” in considerazione del fatto che l’accesso risulta consentito a tutti gli utilizzatori del social network. Pertanto, in considerazione dell’ampia diffusione pubblica, l’utilizzo improprio di tale strumento porta alla contestazione di alcuni reati tra cui l’ipotesi più frequente è quella della diffamazione aggravata, che è il reato di colui che, comunicando con più persone, offende l’altrui reputazione.

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter