«Il presidente del Consorzio imprese riunite non ci tutela, si dimetta o andiamo via noi»

“Io e altri colleghi imprenditori siamo pronti a uscire dal Consorzio se il presidente non si dimetterà”.
L’ex consigliere provinciale Giuseppe Cavallo

Parole e musica di Giuseppe Cavallo, titolare di FerMetalSud Spa, che non apprezza, evidentemente, l’operato del massimo esponente del Cir – Consorzio imprese riunite – di Francavilla Fontana, guidato dal commercialista Francesco Pepe Milizia.

E sono proprio le dimissioni di Pepe Milizia che chiede Cavallo:
“Non credo che il dottor Pepe Milizia sia un degno rappresentante di noi imprenditori – dichiara Cavallo – in quanto ignora da tempo le nostre istanze: a parte i soliti problemi nella zona industriale, da troppi mesi diversi di noi a sera sono al buio e nessuno ci ascolta per risolvere la situazione”.
“Pepe Milizia si dovrebbe dimettere – continua l’imprenditore – perché ha dimostrato di non saper essere portavoce delle istanze di noi imprenditori, nonostante l’affetto e la stima che sin dall’inizio abbiamo riposto in lui”.
“Il presidente del Consorzio e il sindaco sono oggi – prosegue – le massime espressioni delle parole alle quali non conseguono i fatti concreti, e noi imprenditori siamo abituati a parlare con i fatti prima che con le parole”.
“Il sindaco Denuzzo – conclude Cavallo – è un maestro del dire ma egli, al momento opportuno, sarà giudicato dagli elettori; da imprenditore, supportato da altri colleghi, posso però tranquillamente chiedere le dimissioni immediate del ‘mio’ presidente, se il nostro presidente non mi e ci ascolta e non si fa portavoce dei miei/nostri interessi. Signor presidente, se le imprese non le piacciono, magari si dedichi principalmente ad altro”.

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter