Minaccia un pizzaiolo e gli estorce kebab e aranciata gratis: in carcere 20enne


Nella tarda serata di ieri, i carabinieri della Stazione di Brindisi Centro sono stati chiamati per intervenire con urgenza tra via Bastioni San Giorgio e piazza Crispi, dove un uomo era intento a rompere delle bottiglie di vetro sul marciapiedi. Sul posto sono giunti due militari in borghese, che si sono effettivamente imbattuti in uno straniero, risultato essere un 20enne cittadino della Guinea in possesso di permesso di soggiorno ma già noto per i suoi atteggiamenti sopra le righe. Il giovane si era nel frattempo allontanato dal luogo della segnalazione e introdotto in una pizzeria di via Bastioni San Giorgio. Non accortosi della presenza degli investigatori, all’interno del locale ha minacciato il pizzaiolo, preteso e ottenuto kebab e lattina di aranciata senza sborsare neppure un centesimo. Finito di cenare gratis, il 20enne guineano se l’è presa col figlio del pizzaiolo, un ragazzo afgano di 11 anni da poco in Italia, spintonato e fatto cadere su di una sedia. I carabinieri sono così intervenuti e, dopo aver bloccato il giovane, l’hanno arrestato per estorsione e condotto nel carcere di Brindisi 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter