Bimba di nove anni litiga con una coetanea e chiede aiuto ai carabinieri


Dopo, a suo dire, l’ennesimo litigio con una coetanea, una bimba di nove anni ha deciso di rivolgersi ai carabinieri, che le hanno prestato aiuto. Al militare dall’altra parte della cornetta ha raccontato di essere da tempo bersaglio di insulti da parte di un’altra bambina, insulti tali da mortificarla e ridurla in lacrime. L’operatore, localizzata la posizione della chiamata a San Vito dei Normanni, ha inviato sul posto una pattuglia per conoscere con maggiore chiarezza la situazione. Il personale dell’Arma ha contattato la madre della minore e la donna ha detto di essere già a conoscenza e minimizzato l’accaduto, pare scaturito da un litigio tra le due piccole. La donna, nel ringraziare i carabinieri per l’attenzione mostrata, ha assicurato che incontrerà a breve i genitori dell’altra bambina. 

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter