Miss Italia 2019, fascia Cinema per concorrente francavillese-brindisina

La premiazione di Cosmary

Venerdì sera, la studentessa 19enne di origini francavillesi (per parte di padre), che vive a Brindisi con la famiglia, ha conquistato un’ambita fascia durante la finale del concorso Miss Italia: una bella soddisfazione – è proprio il caso di dirlo – per lei, per i suoi cari, per gli amici e per gli stessi concittadini. Con un po’ di sostegno in più da parte delle Amministrazioni della sua terra – ritiene qualcuno – avrebbe potuto fare anche più strada grazie al televoto e, invece, ha dovuto “accontentarsi” del voto qualificato della giuria tecnica, che ha preferito la numero 57 alle altre nell’accostamento a un ipotetico futuro cinematografico/televisivo. Davvero non male.Un pensiero un po’ amareggiato l’ha espresso, ad esempio, l’imprenditore Gianpiero Andriulo, che sul suo profilo fb ha scritto chiaramente come Cosmary avrebbe meritato un maggiore supporto da parte della comunità d’appartenenza: «Cara Cosmary, figlia della mia terra, seme della bellezza autoctona, ieri ti sei confrontata con il duro mondo delle scelte dove vince, chi ha più voti telefonici, chi ha intorno la comunità più coesa. Ma, secondo quel sistema di votazioni, la tua bellezza non è bastata a vincere quella agognata fascia. Ti è stata però riconosciuta una fascia più importante, questa volta scelta da esperti del settore e quindi con un valore diverso, quella di Miss Cinema che spero ti aprirà le porte di un futuro stellare. Il mio grosso rammarico è stato quello di non vedere riunita intorno a te quella comunità che tanto ami, e ancor oggi di non vedere spese per te parole di elogio per il risultato acquisito. Cara Cosmary, tu sei bellissima a prescindere da tutto e noi tutti dovremmo essere fieri di come hai rappresentato la bellezza delle nostre donne francavillesi. Grazie ancora

 

 

 

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter