Festa patronale, le perplessità e i quesiti di Francavilla popolare e #Insieme

Pietro di Coste

I movimenti “Francavilla Popolare” e “Insieme” ancora una volta rimangono a dir poco perplessi di fronte all’arroganza e inefficienza di questa amministrazione. Risalgono solo a pochi giorni fa le polemiche su una delibera con la quale la stessa amministrazione ha approvato un’impegnativa di spesa pari ad Euro 60.000 laddove il comitato non dovesse riuscire a reperire i fondi necessari al pagamento dei costi per la festa in onore della Santa Patrona. Fermo restando che si tratta solo di un budget massimo di intervento che sarà ridotto in concorrenza delle relative entrate  noi tutti oggi ci chiediamo:

Perché questo provvedimento è stato fatto all’ultimo minuto senza un briciolo di programmazione?
Antonio Camassa

Perché Francavilla è stata orfana durante tutto il periodo estivo di un programma che si potesse ritenere tale, quando con la stessa solerzia usata in questa occasione l’amministrazione avrebbe potuto intraprendere iniziative di maggior attrazione?

Perché gli esercenti (per la prima volta nella storia della nostra città) si sono rifiutati di contribuire nell’elargizione delle offerte?
Perché a parlare è sempre e soltanto una persona chiusa al confronto, con un’autorità e un’arroganza mai visti nella storia di questa città?
Voglia l’amministrazione e il comitato dare risposta a questi interrogativi certamente condivisi dalla stragrande maggioranza dei cittadini. Nell’attesa dei festeggiamenti e con l’auspicio che questa edizione non lasci imbarazzanti buchi di bilancio auguriamo a tutti di festeggiare nel migliore dei modi la “Madonna della Fontana”.
I segretari di Francavilla popolare e #Insieme Dott. Pietro di Coste e Dott. Antonio Camassa

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter