Spedizione punitiva in cinque contro due: condanna e carcere per un 29enne


Dovrà scontare una pena di quattro anni e cinque mesi di reclusione dopo essere stato condannato per violenza privata e lesioni personali. I carabinieri della Stazione di Ceglie Messapica hanno eseguito un’ordinanza emessa dal Tribunale di Lecce nei confronti del 29enne bracciante agricolo Marius Vasile.

I fatti di cui è stato riconosciuto colpevole risalgono al mese di gennaio 2012 proprio a Ceglie Messapica, quando cinque uomini di nazionalità rumena aggredirono due loro connazionali per futili motivi legati a un piccolo debito.

Nella circostanza i cinque si scagliarono contro le vittime con calci e pugni, con uno degli assalitori anche armato di noccoliere e un altro di coltello a serramanico. I cinque cagionarono a una delle parti offese lesioni personali gravi consistite in un trauma contusivo all’emivolto destro e all’occhio destro dopo averla colpita con calci, pugni e ginocchiate in più punti del corpo e all’altezza del viso (per lui un ricovero di 32 giorni al Perrino di Brindisi e anche un indebolimento permanente della vista).

Uno degli arrestati intimò anche che gli aggrediti non sporgessero denuncia, cosa che però non fecero.

Il 29enne, dopo le formalità, è stato quindi condotto nel carcere di Brindisi.

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter