Già sfregiate le panchine artistiche di via Capitano di Castri: lo sdegno della “Casaccia”


I vandali hanno preso di mira le panchine artistiche di via Capitano di Castri a Francavilla Fontana, una sorta di mostra a cielo aperto che, grazie all’impegno degli autori, aveva reso più colorata e bella quella parte della cittadina. In particolare, qualcuno si è accanito contro le panchine decorate da Gabriella Viapiana, Antonella Ricchiuti, Antonella Sirignano e Giuseppe Farruggello.

Il viale dell’Arte, patrocinato dall’Amministrazione comunale, è stato realizzato dal centro artistico culturale “La Casaccia”, presieduto dal maestro Gennaro Solferino, presente e attiva nella Città degli Imperiali da ben 52 anni. Durante questa iniziativa, sugli schienali e sulle fioriere sono state affisse delle targhe con poesie tratte dal concorso nazionale “Panchine d’autore” ed elementi scultorei.

All’iniziativa hanno preso parte gli artisti: Augusto Ambrosone (già titolare di cattedra di Avellino e noto pittore), M.Giovanna Campagnolo, Andrea Contaldi (scultore noto, sue le bozze per monumenti dell’Aquila), Giuseppe Farruggello da Agrigento (noto pittore pavese), Elsa Ruggiero, Rosa Lauro Professionista, Rita Maiani (grafica con Biennale di Venezia in curriculum), Giuseppe Marinosci (pittore noto), Lucia Pelagi (pittrice da Grottaglie), Marilisa Perin (artista nota a Milano).

E poi: Antonio Pugliese (noto pittore già titolare di cattedra), Maurizio Quartiroli (noto artista Pavese), Gabriella Rodia (pittrice e direttrice artistica Utopia ass.cult.), Rocco Santoro (Biennale di Milano e Venezia), Antonella Sirignano di Napoli, Gabriella Viapiana (pittrice nota con Biennale Venezia e grand Palais Parigi), Antonella Ricciuti (giovane rampante con encomi nazionali), Giulia Truppi (accademica pittrice con rassegne interna in curriculum), per finire Ernesto Gennaro Solferino (artista di fama internazionale con opere nei musei Biennali di Venezia, Chicago, quadriennali di Roma Melburne).“

Lo sfregio delle panchine sarebbe avvenuto nella notte tra l’altro ieri (martedì 24 settembre) e il tardo pomeriggio di ieri

“Naturalmente – si legge in una nota dell’associazione – saranno ripristinate, ma che figura facciamo con il Museo dell’Arte Urbana di Torino, gemellata, Unitamente a Londra e Palermo che hanno realizzato la stessa manifestazione? In Ogni caso si ringrazia l’amministrazione comunale, che molta attenzione ha dato all’evento, accreditando un patrocinio morale ed il sostegno con impegno particolare del sindaco, vice sindaco e assessori tutti. Un Grazie al responsabile dell’ut sezione Urbanistica”. L’associazione nelle prossime ore formalizzerà una denuncia a carico di ignoti.

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter