Detenzione abusiva di armi e ricettazione: arrestati padre e figlio


Nel corso di una perquisizione nella loro casa di campagna, i carabinieri della Stazione di Ceglie Messapica hanno trovato un fucile Beretta calibro 20 con matricola abrasa e 26 relative munizioni. In più in una camera da letto anche altri due proiettili dello stesso calibro. I militari hanno allora arrestato in flagranza di reato – detenzione abusiva di armi e ricettazione – il 59enne V.A. e il 37enne P.A., residenti a Martina Franca, padre e figlio. All’arrivo dei carabinieri, il genitore si è precipitato sul retro dell’immobile nel tentativo di nascondere il fucile in un tombino. L’arma e il munizionamento sono stati sottoposti a sequestro. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, concluse le formalità di rito, gli arrestati sono stati condotti in due abitazioni distinte nella loro disponibilità e ubicate nel Comune di Ceglie Messapica.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter