Fuochi d’artificio illegali, coltello in auto ed evasione: due denunce e un arresto


I carabinieri della Stazione di Cellino San Marco hanno denunciato a piede libero un 50enne cellinese per detenzione di prodotti esplodenti non riconosciuti e classificati e privi della marcatura CE. L’uomo, nel corso di una perquisizione eseguita in un locale di sua proprietà, è stato trovato in possesso di 14 artifizi pirotecnici del genere vietato, privi di marchio e classificazione, rinvenuti all’interno di una vettura nella sua disponibilità. Il materiale è stato sottoposto a sequestro.

A Oria, i carabinieri dell’Aliquota radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana hanno deferito denunciato un 28enne del posto per porto di oggetti atti a offendere. Il giovane, controllato nel centro abitato a bordo della sua autovettura, è stato trovato in possesso di un coltello lungo 14 cm, con lama di 6 cm, nascosto nel bagagliaio, sottoposto a sequestro.

I carabinieri della Stazione di Brindisi Casale hanno, infine, tratto in arresto, in flagranza di reato, un 46enne già sottoposto ai domiciliari. L’uomo, nel corso della mattinata di ieri, è stato sorpreso a piedi in località Torre Granchio Rosso senza alcuna autorizzazione.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter