Dal Comune un regalo alle famiglie bisognose: 100 euro in buoni spesa per il pranzo di Natale

Si riceve e pubblica:

L’assessore Cosimo Delli Santi

Nel corso della seduta di Giunta di oggi, tra le altre cose, è stata approvata una delibera pensata da quest’Amministrazione per rendere meno duro il Natale delle famiglie più bisognose. Si tratta del cosiddetto “pacco solidale”, per uno stanziamento complessivo di 10mila euro da destinare, appunto, a chi davvero versi in situazioni di ristrettezze economiche.
In cosa consiste questo “pacco”? È presto detto: in un buono spesa di circa 100 euro per famiglia, maggiorato di 25 euri per ogni minore a carico, per consentire ai nostri concittadini in difficoltà di permettersi, per una volta, una spesa dignitosa presso i supermercati che aderiranno all’iniziativa.
In buona sostanza, gli aventi diritto (in base alla dichiarazione ISEE, con priorità per i più poveri e i casi più delicati) riceveranno un buono da impiegare solo ed esclusivamente nell’acquisto di generi alimentari.
“È un piccolo aiuto, per lo più simbolico, rivolto alle fasce più deboli della popolazione, per le quali spesso il periodo natalizio è persino peggiore, sotto un profilo psicologico, oltre che economico, rispetto ad altri periodi dell’anno. La nostra intenzione – continua – è quella di permettere a questi oritani meno fortunati d’imbandire la tavola per il pranzo di Natale e di trascorrere questa festività più serenamente. Mi preme ringraziare per il raggiungimento di quest’obiettivo il sindaco, i colleghi di giunta, i consiglieri di maggioranza e le responsabili di settore Loredana D’Elia e Angelica Sabba, senza il cui contributo non ce l’avremmo fatta”.
Per scaricare avviso pubblico e domanda di partecipazione, basta collegarsi al sito istituzionale del comune cliccando su questo link, o rivolgersi presso gli uffici dei Servizi sociali.

IMPORTANTE: LA DOMANDA DEVE ESSERE PRESENTATA ENTRO LE ORE 12 DEL 18/12/2019

Assessore alle Politiche Sociali e Famiglia Città di Oria – Cosimo Delli Santi

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter