A processo per minacce, il consigliere si difende: «Sono sereno e dimostrerò la verità»

Qui di seguito un intervento del consigliere comunale di Francavilla Fontana, capogruppo di Francavilla popolare – Insieme – Lega, Luigi Galiano, in relazione alla citazione diretta a giudizio per minacce nei confronti di Giovanni Iurlaro, figlio di Pietro, ex candidato sindaco:
«È ormai di dominio pubblico la notizia secondo la quale a Febbraio del prossimo anno risponderò davanti al Giudice di Pace di Brindisi per il reato di minaccia nei confronti di una persona, figlia di un ex parlamentare e candidato sindaco alle ultime elezioni del 2018 (per sgomberare il campo da equivoci o chissà quali pensieri, si tratta dell’art.612 c.p. secondo cui “Chiunque minaccia ad altri un ingiusto danno è punito, a querela della persona offesa, con la multa fino a 1.032 euro”).
Lo dico col sorriso, come mio solito, nella serenità d’animo di chi sa di essere trasparente e senza macchia, ma anche con la consapevolezza di chi per lavoro tratta questioni ben più rilevanti e nella certezza che, anche questa volta, la giustizia e la verità trionferanno sempre.
Si, dico “anche questa volta”, perché la Magistratura di Brindisi (il Tribunale) già si è pronunciata di questa vicenda archiviando il tutto, così come richiesto dal Pubblico Ministero.
La mia controparte, non contenta, ha voluto “tentare” anche quest’altra strada: bontà sua, è un suo diritto, anche se sono certo farà la stessa fine della prima.
Rispetto come mia consuetudine la Magistratura ed il suo lavoro, e sarà mio onere dimostrare l’assoluta infondatezza della querela.
Scrivo questo perché c’è chi ci sta già speculando, amici (finti) e nemici, e mi pare giusto circoscrivere la vicenda e, da personaggio pubblico quale (purtroppo) sono, mi pare doveroso darne conto a tutti.
Non ho altro da aggiungere, per ora».

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter