Addio a Giovanni Custodero, ex calciatore e “guerriero sorridente”


Il giorno dell’Epifania, dopo le festività natalizie e d’inizio anno nuovo, la decisione di essere sottoposto a sedazione profondo per lenire il dolore fisico. Oggi, domenica 12 gennaio, si è spento il 27enne Giovanni Custodero, residente a Pezze di Greco (Fasano), ex portiere di calcio, cui nel 2017 era stato diagnosticato un sarcoma osseo costatogli anche l’amputazione di una gamba. Negli anni, Custodero ha lottato come un guerriero, un guerriero sorridente, e raccontato ogni sua sofferenza, sempre accompagnata da speranza sui social network. Il male non gli ha fatto paura e, anzi, ha infuso in lui nuova forza, una forza positiva per tante altre persone ammalate, verso le quali Giovanni si è speso anche partecipando e organizzando iniziative benefiche. Se n’è andato fisicamente il combattente col sorriso, ne resteranno per sempre l’esempio e il ricordo. Perché, per usare una frase che di sicuro gli sarebbe piaciuta, ciò che si fa in vita, a volte, riecheggia nell’eternità.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter