Non supera la “prova” dei Servizi sociali e finisce diritto in carcere


I carabinieri della locale Stazione di Villa Castelli hanno eseguito un’ordinanza di sospensione cautelativa delle misure alternative, emessa dall’ufficio di Sorveglianza di Lecce, nei confronti di un 29enne castellano. Il provvedimento scaturisce dalle ripetute violazioni delle prescrizioni imposte dalla misura alternativa dell’affidamento in prova ai Servizi sociali, cui l’uomo era sottoposto. Dopo le formalità di rito, il 29enne è stato condotto nel carcere di Brindisi.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter