Emergenza polizia locale, il consigliere (Italia Viva): «Sono solo in otto, l’Amministrazione si svegli»


Nicola Cavallo

Di seguito una nota del consigliere comunale di Francavilla Fontana Nicola Cavallo (Italia Viva) a proposito delle criticità in cui versa da quest’anno il Comando della polizia locale, finito ancora più sott’organico a causa dei numerosi pensionamenti:

Ebbene, sono qui a raccontarvi una storia che ha dell’inverosimile e che mette a nudo definitivamente una situazione veramente disastrosa e una mancanza di programmazione amministrativa che si trascina ormai da qualche anno. Stiamo parlando del comando della situazione Polizia Municipale di Francavilla Fontana.

Ma voi sapete quanti uomini dovrebbero essere in servizio in una città come Francavilla di quasi 40.000 abitanti? Almeno 40/50 unità per garantire tutti gli innumerevoli servizi che ogni giorno dovrebbero svolgere.

Invece ad oggi il nostro Ufficio di PM, diretto dal Comandante dott. Antonio Cito, a cui insieme al suo personale non può che andare la nostra riconoscenza come parte politica e come cittadini in primis per il sapiente e faticoso lavoro svolto in un emergenza, ormai conta soltanto otto unità effettive.

Sì, cari cittadini perché quando più volte cadono critiche sulla mancanza di pattuglie in città, troppo spesso ci abbandoniamo a luoghi comuni offendendo e denigrando il lavoro di questi agenti che non hanno nessuna colpa della loro situazione.

Ogni giorno quindi abbiamo solo 4 agenti di cui 2 al comando e 2 di pattuglia che gestiscono una serie di servizi che vi elencherò giusto per farvi dare un idea del lavoro che svolgono:

Rilascio autorizzazioni suolo pubblico
Notifiche Procura
Cambi di Residenza
Determine e rilascio tesserini disabili
segnaletica stradale
sinistri stradali
polizia giudiziaria
elaborazioni dati verbali
sopralluoghi commerciali
riscontro ricorsi verbali
rilascio pass zona pedonale
settore ecologia e controllo rifiuti
vigilanza processioni e manifestazioni

A tutti questi servizi poi va aggiunto l’illuminante quanto al momento impraticabile servizio “Autoscan Capture” nato dall’idea dell’amministrazione Denuzzo e dal suo assessore di riferimento che ha voluto dotare il Comando di questo servizio (sul quale noi di Italia Viva non abbiamo nulla da eccepire) anche se al momento non c’erano le basi solide per gestirlo.

Un servizio, quello dell’Autoscan che inizialmente, a detta dell’amministrazion, sarebbe servito solo ad individuare gli autoveicoli sprovvisti di copertura assicurativa e rinnovo del collaudo, ma che presto ha svelato la sua vera essenza di propagatore di verbali a ripetizione delle auto poste anche in divieto di sosta (da gennaio ad oggi con questo meccanismo sono state emanate più di 150 sanzioni).

Quindi quello dell’assessora era solo l’ennesimo spot pubblicitario dell’amministrazione che oramai si è sempre di più abbandonata all’effimero, una maggioranza che fino ad oggi vive ancora della fortunosa rendita tramandata dalla ex maggioranza Bruno, una maggioranza che è colpevolmente incapace di programmare il futuro di questa città e soprattutto la riorganizzazione dei vari uffici di questo Comune.

Attendiamo ancora la data di inizio del bando di selezione dei 10 vigili (3 unità per ogni anno), non sappiamo ancora quante avranno accesso a questo bando delle 2.000 domande presentate e soprattutto se ci saranno i tempi necessari per l’attuazione di questa selezione entro l’estate.

In questi due anni abbiamo solo visto belle grafiche ed illuminanti spot pubblicitari che si addicono di più ad una attività commerciale che deve aumentare i suoi profitti cercando di venderci qualcosa, che ad un amministrazione che deve solo cercare di dare servizi efficienti ai suoi cittadini.

Nicola Cavallo
Consigliere Comunale ITALIA VIVA

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter