Bollette più leggere grazie a un bypass: scoperto e arrestato un 45enne


I carabinieri della Sezione radiomobile di San Vito dei Normanni hanno tratto in arresto, per furto di energia elettrica, un 45enne sanvitese. Nel corso di una verifica effettuata con personale ispettivo della società Enel, è stato appurato come l’uomo avesse praticato un bypass che gli avrebbe consentito di risparmiare in modo consistente sulle bollette dell’elettricità. I tecnici, dopo aver messo in sicurezza l’impianto, hanno stimato il danno economico in 60.000 chilowattora pari ad un controvalore economico di 14mila euro. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato rimesso in libertà ai sensi dell’articolo 121 delle norme di attuazione del codice di procedura penale su disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter