Coronavirus, comunità cinese insultata e discriminata: «Basta, siamo anche noi esseri umani con sensibilità e cuore»

L’emporio cinese nella zona industriale di Francavilla Fontana

Alla fine, non hanno retto più e l’hanno messo per iscritto a caratteri cubitali: «NON INSULTARCI, NON DISCRIMINARCI, NON ATTACCARCI».

Stando alla denuncia pubblica dei titolari dello Shopping store da Lorenzo, noto emporio gestito da cinesi nella Zona Pip di Francavilla Fontana, in questi giorni di emergenza e psicosi legate al Coronavirus, oltre al calo di clientela, sarebbero numerose le manifestazioni non propriamente di affetto nei riguardi della comunità asiatica, pure finora presente, radicata e apprezzata nella Città degli Imperiali (e non solo).

Di seguito, in forma integrale, il messaggio pubblicato sulla pagina dell’esercizio:

Buon giorno
da oggi siete cortesemente invitati a:
NON INSULTARCI
NON DISCRIMINARCI
NON ATTACCARCI
Inoltre vi ricordiamo che non è obbligatorio acquistare da noi,tantomeno venire nei nostri store.
La nostra coscienza è pulita sia sulla questione corona virus, SIA SU MOLTI DI VOI (utente ciccio bello compreso) che affermano di sapere le nostre situazioni fiscali su TASSE,STIPENDI E INPS….
Vi preghiamo inoltre ,qualora non abbaite nessun interesse nei nostri prodotti, sia made in italy sia made in china, di cancellarvi da questa pagina
Al fine di tutelare anche i nostri dipendenti italiani (SI AVETE INSULTATO ANCHE LORO) vi preghiamo di non perdere tempo con noi, anche perchè non siete virologi, dottori o dipendenti inps\inail etc.
vogliamo lavorare in santa pace, qualora GIUSTAMENTE abbiate paura di frequentarci , basta semplicemente non venire, non è necessario dircene di tutti i colori.
noi SIAMO CINESI , ESSERI UMANI CON UNA SENSIBILITA’ E UN CUORE, non siamo pezzi di legno insensibili
Chiunque insulterà e incolperà noi per ciò che abbiamo scritto sopra, verra denunciato alle autorità competenti.
Buona giornata a tutti

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter