Rifiuti gettati per strada in zona mercato: la polizia locale scopre i furbetti e riconsegna loro le buste


Repertorio

Una di quelle cattivissime abitudini che è giunto il momento di debellare: succede da un bel po’ di tempo, se non da sempre, che qualche furbetto approfitti del mercato settimanale per gettare i suoi rifiuti domestici senza differenziali, contando sul successivo passaggio della Monteco, tenuta da contratto a ripulire la zona Peschiera di Francavilla Fontana.

La polizia locale si è accorta di questa incivile e piuttosto diffusa usanza, così sabato scorso (29 febbraio) – nonostante le ormai ben note carenze di organico – ha attivato tutta una serie di controlli specifici ai fini della prevenzione e dell’eventuale repressione delle condotte illecite, condotte che peraltro indirettamente comportano anche potenziali penalizzazioni in termini di Tari (nel caso di abbassamento della percentuale di differenziazione).

Il personale della Municipale ha presidiato l’area e “pizzicato” un cittadino intento a gettare una busta dal finestrino della sua auto: condotto al Comando di via San Vito è stato identificato e sanzionato.

Ma gli agenti non si sono limitati a pattugliare, hanno anche rovistato nei sacchetti gettati ai margini di via Cavour e scoperto, con sommo stupore, che in molti casi quella spazzatura viene portata appositamente lì da gente residente anche dalla parte opposta della Città degli Imperiali.

Come hanno fatto a scoprirlo? Semplice: spesso tra i rifiuti domestici vi finiscono anche corrispondenza, bollette, biglietti di viaggio, fatture, ecc. Così, a partire da quei dati, è emerso che l’inciviltà caratterizza anche i residenti in altri comuni limitrofi, come San Michele, Oria e via discorrendo.

Così, nei casi più eclatanti – a campione – gli incaricati della Municipale hanno ritenuto di compiere un’azione dalla forte connotazione simbolica: recuperato l’indirizzo da cui quei sacchi provenivano, li hanno caricati nell’auto di servizio, si sono recati a casa dei loro produttori, glieli hanno restituiti e, ovviamente, hanno comminato loro la sanzione amministrativa prevista.

Antonio Martina

I controlli di cui sopra proseguiranno anche nei prossimi giorni, dato che l’Amministrazione comunale di Francavilla Fontana – come conferma l’assessore all’Ambiente Antonio Martina – ha condiviso e sposato in toto l’iniziativa intrapresa dalla polizia locale, ritenuta del tutto in linea con gli indirizzi e gli obiettivi fissati dalla guida politica della città per quanto concerne il settore ecologia.

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter