Gli “angeli” del 118: «Noi ce la stiamo mettendo tutta, ma voi aiutateci: restate a casa»

Di seguito una nota dell’Associazione volontari protezione civile di Oria:

Egregio Direttore,

Le chiedo gentilmente e nel limite del possibile di poter ospitare sul suo giornale per poter ringraziare pubblicamente il mio e tutto il personale 118 di Italia: 

Io, come presidente dell’Associazione Volontari Protezione Civile Oria, postazione mezzi 118 BR, tengo a ringraziare non solo tutti i miei dipendenti e VOLONTARI, ma tutti gli operatori 118 d’Italia che sono impegnati, in questo momento di tensione, ad affrontare l’emergenza in prima linea.

Gli operatori del 118, come tutto il personale medico, infermieristico e tutti gli operatori sanitari stanno sacrificando la loro famiglia, la loro salute, e la loro vita per il bene di tutto il paese, non tirandosi indietro nonostante, spesso, la mancanza di dispositivi di protezione.

Vorrei ricordare a tutti i cittadini di Oria che noi come Associazione siamo a disposizione delle vostre esigenze e necessità con i nostri mezzi e il nostro personale paramedico.

Io e tutto il personale teniamo a ricordavi l’importanza del rispetto delle regole per far sì che il lavoro di chi è in prima linea non sia vano, non per ultimo un ringraziamento a tutti i volontari che collaborano con il dipartimento di Protezione Civile, alla Croce Rossa e alle forze dell’ordine.

Il Presidente AVPC Oria: Massimo Calò

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter