Coppia di coniugi dona termoscanner a ospedale di Francavilla Fontana e polizia locale di Oria



Nei giorni scorsi, una coppia di coniugi ha donato tre termoscanner a infrarossi – apparecchiature per la misurazione a distanza della temperatura corporea – sia all’ospedale di Francavilla Fontana, sia alla polizia locale di Oria.
L’avvocato Pietro Maria Ammaturo, francavillese titolare di uno studio legale nella Città degli Imperiali, e sua moglie Serena Candita, di Oria, hanno inteso fornire questi supporti tecnologici, acquistati con risorse proprie, a coloro che in questo particolare momento storico ne hanno maggiore bisogno e, come si suol dire, sono in prima linea nel contrasto alla diffusione della patologia Covid-19, indotta dal virus Sars-CoV 2.
La strumentazione – tre RAK FI03, tra i migliori in circolazione e anche piuttosto costosi – sono stati consegnati direttamente nelle mani del direttore sanitario del presidio ospedaliero “Dario Camberlingo” di Francavilla Fontana e del suo vice Massimo di Castri; per quanto concerne la Municipale di Oria, invece, un dispositivo è stato consegnato al comandante Luigi Salerno Mele, che lo ha destinato alle attività interne e preventive di servizio.
La strumentazione è perfettamente funzionante e ha favorevolmente impressionato i destinatari per semplicità di utilizzo ed efficacia.
Un bel gesto, quello dei consorti, peraltro impegnati nell’associazionismo e nel Sociale, per dare un contributo nel contrasto a questo virus che ha obiettivamente, da un giorno all’altro, la vita di tutti noi.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter