La Puglia verso il giallo, più libertà negli spostamenti. Ma con buonsenso e prudenza


Salvo sorprese e sulla scorta delle anticipazioni che trapelano da Roma e Bari, a partire da domenica 6 dicembre, anche la Puglia dovrebbe rientrare nel novero delle regioni classificate come di colore giallo anziché arancio. Il che comporterebbe un ampliamento delle libertà personali, con gli esercizi pubblici aperti fino a una determinata ora (le 18) e la possibilità di spostarsi da un comune all’altro ma non tra regioni senza un giustificato motivo (lavoro, salute, comprovabili necessità). Il cosiddetto coprifuoco, invece, sarà fissato comunque alle 22, orario oltre il quale non si potrà più stare in giro se non con un giustificato motivo (sempre lavoro, salute, altre comprovabili necessità). Possibilità di asporto sempre fino alle 22, domicilio fino alle 24. Le restrizioni contenute dell’ultimo Dpcm di novembre, infatti, sembrano star funzionando – con il calo dell’indice Rt – e dunque si staglia all’orizzonte qualche “sconto” rispetto all’ultimo periodo. Non si tratterà, comunque, di un “liberi tutti” e ci si dovrà sempre e comunque attenere alle regole ormai note anti-contagio: distanziamento sociale, mascherina, igienizzazione frequente, niente assembramenti.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter