Carabinieri e giovani del catechismo parlano a distanza di “fake news”

Il luogotenente Beninati

Sulla scorta degli entusiastici consensi che ha ottenuto l’incontro dell’8 febbraio 2021, con le modalità della didattica a distanza, tra carabinieri e studenti dell’Istituto comprensivo di San Pancrazio Salentino, il sacerdote Don Leonardo Pinto, della parrocchia di San Pancrazio Martire, le educatrici Delia Trementini e Livia Lezzi, hanno richiesto al personale della stazione sampamncraziese un incontro in videoconferenza con i giovani partecipanti ai vari corsi di catechismo. Il 19 marzo 2021, il comandante, luogotenente Antonino Beninati, ha trattato dal punto di vista della legalità l’attualissimo argomento delle fake news. Per rendere fruibile ai ragazzi un argomento che poteva rivelarsi eccessivamente specialistico sono state utilizzate definizioni di Papa Francesco, allegorie pittoriche e citazioni filosofiche. I ragazzi hanno avuto la possibilità di interfacciarsi tramite digital devices con il comandante, confrontandosi attivamente sui temi loro rappresentati ponendo domande e facendo le loro osservazioni. Nonostante le restrizioni imposte dalle norme per il contenimento della diffusione dei contagi da Covid–19, non si fermano le iniziative promosse dall’Arma dei carabinieri che hanno come obiettivo la diffusione, anche tra i più giovani, della cosiddetta “cultura della legalità”. La sicurezza partecipata apre a nuovi orizzonti di riscoperta ed affermazione di qui principi etici alla base del vivere civile.

snasto
nuovarredo
Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter