S’intrufola nel reparto Covid per far visita al padre ricoverato: denuncia e quarantena per un 36enne

I carabinieri della Stazione di Ostuni hanno denunciato un 36enne fasanese, per “diffusione di una malattia infettiva” e “interruzione di un pubblico servizio”. In particolare, l’uomo, indossata una tuta da lavoro usa e getta, dei copri calzari improvvisati e una mascherina ffp2, si è introdotto nel reparto “Covid-19” dell’ospedale, dove si trova ricoverato suo padre, per assicurarsi personalmente delle sue condizioni di salute. Il personale addetto alla vigilanza del nosocomio è riuscito a bloccare l’uomo che si era allontanato dal reparto senza peraltro aver adottato alcuna cautela per prevenire la diffusione del virus. L’episodio ha distolto dai loro compiti diversi medici del reparto, tanto da aver aver causato anche il tardivo soccorso dell’anziano. Nella medesima circostanza, i militari hanno sanzionato amministrativamente il responsabile, per il mancato rispetto delle norme di contenimento del contagio essendosi spostato senza giustificato motivo, tra comuni, in auto, in zona dichiarata rossa e avendo, tra l’altro, reiterato la medesima violazione già commessa in precedenza. Per lo stato di cose, l’uomo è stato sottoposto a quarantena domiciliare su disposizione del Dipartimento di prevenzione dell’ASL di Brindisi, attivato dagli proprio dai militari dell’Arma.

snasto
nuovarredo
Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter