Children’s Festival, l’Ambito sociale: inizio di una bella storia da scrivere tutti assieme

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
 
 

Comunicato stampa da parte del Consorzio d’Ambito territoriale numero 3 dell’Asl di Brindisi numero 1:

Questo è l’inizio di una storia che parla di bambini, di divertimento, di disabilità e di condivisione.

Una storia importante quindi ma leggera allo stesso tempo perché vissuta con gli occhi di una festa: il Children’s Festival.

Abbiamo prenotato un viaggio nello spazio per due giorni con sei scali accompagnati da un ospite speciale: il Maestro AL BANO CARRISI.

Assieme siamo parti dall’Ambito Territoriale di Francavilla Fontana e, con tutto l’entusiasmo e l’adrenalina che solo un nuovo inizio può trasmettere, ci siamo diretti a san Michele Salentino, Oria e Francavilla Fontana. Abbiamo fatto una sosta per poi riprendere il giorno dopo con Carovigno, Ceglie Messapica e Villa Castelli dove abbiamo concluso il nostro viaggio.

Come ogni percorso degno di questo nome ci ha fatto crescere, confrontare e riflettere.

Al nostro fianco ci sono stati dei piccoli compagni di viaggio ma che, attraverso il dialogo con il Maestro Al Bano, ci hanno dato dei grandi insegnamenti: nelle settimane precedenti hanno preso parte ai Centr iEstivi ‘UN’ ESTATE SPAZIALE’ e ‘UN CALCIO ALLA DISABILITA’’ del proprio Comune incentrati sul rispetto dell’ambiente e sulla ri-socializzazione a fronte delle misure di contenimento del Covid che hanno caratterizzato le pochissime opportunità di relazione sociale dei nostri bambini negli ultimi due anni attraverso giochi, attività, laboratori, uscite didattiche. Questi piccoli eroi hanno imparato a presentarsi e conoscersi come squadra comprendendo l’importanza della condivisione e affrontando temi anche delicati come quello della disabilità e dell’educazione al successo.

Co-piloti del nostro viaggio sono state le forze del territorio che abbiamo visitato: le Cooperative sociali “L’Ala” di Villa Castelli assieme al centro accademico musicale, la Scuola Calcio e la parrocchia Vincenzo De Paoli, “Etria” di Carovigno assieme all ‘AVIS Odv, l’AVLSSOdv e l’Atletica Carovigno, “Amici di Leonardo” di San Michele Salentino, la cooperativa Zemer di Oria assieme all’Associazione Culturale 72024 e la Protezione Civile, l’ASD Elia’s Sport Center assieme al LifeGym Center e la scuola musicale comunale della Città diFrancavilla Fontana diretta dal maestro Curto.

Concluso il nostro viaggio a Villa Castelli abbiamo avvertito molta stanchezza ma tanta soddisfazione dettata dai risultati che questo percorso ci ha regalato: tra le tante, come evidenziato dagli ospiti, l’Assessore regionale al Welfare Rosa Barone che ha concluso la prima Edizione del Festival e i consiglieri regionali Maurizio Bruno e Luigi Caroli presenti nelle tappe rispettivamente di San Michele Salentino eC eglie Messapica, un passo in avanti verso una dimensione regionale.

Alla fine di questo viaggio ci siamo resi conto di non essere le stesse persone di quando siamo partite: aver utilizzato altri occhi per vedere e orecchie per sentire ma soprattutto tanto cuore per comprendere.

Questo è l’inizio di una storia, dunque, che ha solo grandi obiettivi: quella di essere scritta da noi ma proseguita da ognuno di voi con l’ambizione di ramificarsi e crescere e non avere mai una fine.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter