“Dia 1991 – Parlare poco apparire mai”, in tivù film scritto da autrice del Brindisino

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

A trent’anni dalla nascita della DIA – Direzione Investigativa Antimafia – andrà in onda in prima visione assoluta su Raitre, venerdì 29 ottobre, alle ore 21.20 “DIA 1991 – Parlare poco Apparire mai”, un film che racconta la storia della lotta alle mafie dal 1991 fino alle inchieste più recenti, attraverso la voce dei veri agenti operativi: 4 storie, 10 voci narranti e la memoria di Giovanni Falcone tenuta in vita da Giuseppe Ayala, il magistrato e amico personale di Falcone che ha condiviso con lui l’ultimo anno e mezzo di vita a Roma.

Prodotto da Raicinema e 42° parallelo, per la regia di Leonardo Dalessandri, il film è scritto da Diana Ligorio, originaria di San Michele Salentino, autrice e capo progetto di film e serie non fiction che, in questi anni, ha collaborato con Sky, Rai, La7, MTV, la Repubblica, Corriere della Sera.

E’ autrice anche di libri e racconti per ragazzi. Tra le sue sceneggiature: “Nove Giorni al Cairo. Tortura e Omicidio di Giulio Regeni” (2017) e “La Scelta di Catia – 80 Miglia a Sud di Lampedusa” (2014).

“La nostra concittadina, Diana Ligorio, ancora una volta si distingue e afferma affrontando tematiche di spessore – dichiarano, congiuntamente, il sindaco Giovanni Allegrini e l’assessora alla Cultura, Rosalia Fumarola. La strage di Capaci segnò uno dei periodi più bui e una ferita sempre aperta per il nostro Paese. Per questo motivo, visti i risvolti investigativi che ci mostrerà questo lungometraggio, invitiamo la nostra Comunità a sintonizzarsi su Rai3 venerdì sera e guardare il film per rendere omaggio alla nostra concittadina Diana Ligorio che, con la sua professionalità, ha portato il vanto della nostra cittadina nel mondo, arricchendo in modo coinvolgente, struggente e avvincente le sceneggiature dei suoi film.”

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter