Spintona e minaccia di morte prima sua moglie, poi anche i carabinieri: in carcere marito violento

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

I carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Fasano hanno proceduto all’arresto di un 34enne fasanese per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale nonché maltrattamenti in famiglia. In particolare, a seguito di specifica segnalazione al numero di pronto intervento 112, i militari sono intervenuti presso un’abitazione dove era in corso una lite tra coniugi e hanno sorpreso l’uomo intento a minacciare di morte e strattonare con violenza sua moglie.

L’azione dell’uomo si è rivolta anche nei confronti dei carabinieri intervenuti per dividere la coppia: si è scagliato verso di loro con un coltello con l’intento di colpirli. Ne è seguita una breve colluttazione che ha consentito ai militari di disarmare e bloccare l’uomo.

Le immediate indagini dei militari hanno permesso di ricostruire alcuni recenti episodi riguardanti i due coniugi e in particolare una serie di maltrattamenti che si susseguono da settembre scorso, consistiti in percosse e minacce mai denunciate dalla donna. Il coltello è stato sottoposto a sequestro e l’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato nel carcere di Brindisi.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter