Oreste Castagna “Gipo” da Rai Yoyo a Latiano con la cooperativa Sostegno

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

L’amico dei bambini, Oreste il cantastorie, Gipo dell’Albero Azzurro, incontra i bambini della “Sostegno”. Sarà un pomeriggio indimenticabile, quello del prossimo 20 dicembre, per i piccoli ospiti della cooperativa Sostegno di Latiano, attiva sul territorio da quindici anni, che incontreranno il beniamino di Rai Yoyo Oreste Castagna.

Oreste debutta in televisione nel 1984 conducendo insieme a Elisabetta Gardini su Raiuno il programma Cartoni Magici. Dal 1990 al 2000 ha doppiato Dodò nel programma televisivo L’Albero Azzurro, trasmesso sulle reti Rai la
mattina.

È regista di diversi spettacoli per ragazzi e anche di spot pubblicitari e videoclip in Francia, Italia, Spagna e Inghilterra.

Dal 2002 è Gipo Scribantino, storico personaggio del programma per bambini della Rai “La Melevisione”. Interpreta lo stesso personaggio nelle trasmissioni “Il Videogiornale del Fantabosco”, Le storie di Gipo e Buongiorno con Yoyo.

Nel 2014 torna nel cast de L’albero azzurro, con il ruolo dello gnomo Gipo. È docente di teatro e formatore nei corsi per attore della Regione Lombardia e nelle aziende, dove è specializzato nei temi sulla comunicazione.

“Sarà l’occasione – è il commento della Presidente Paola Baldari – per inaugurare la nuova Direzione della nostra Cooperativa sita in via Francavilla, 87 a Latiano ed un modo per aprire la settimana più attesa per i nostri bambini, la settimana di Natale”.

Durante la serata si esibiranno, inoltre, gli ospiti delle comunità gestite dalla “Sostegno” e le educatrici ed operatrici che seguono i vari progetti.

“Mi preme ringraziare – conclude Baldari – tutte le nostre collaboratrici che per questo evento si sono spese con
tutto il cuore. Al loro il mio personale grazie e quello dei soci tutti della cooperativa”.

La serata, presentata dal Direttore della Sostegno Roberto Schifone, terminerà con l’intervento teatrale del maestro
Giuseppe “Peppaccio” Morleo.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter