Emergenza sanitaria, il Comune vara misure di sostegno economico: buoni spesa, bollette, Tari, sfratti e affitti. I dettagli

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
La vice sindaca Maria Passaro

Parallelamente alla crescita dei numeri della pandemia – attualmente a Francavilla Fontana si registrano 617 casi accertati – aumentano le situazioni di disagio economico e sociale. Per rispondere a queste difficoltà l’Amministrazione Comunale ha attivato dal novembre scorso una serie di misure di sostegno.

Il piano di aiuti si articola in buoni spesa (importo massimo 500 euro elevabile a 700 euro in presenza di persone con disabilità) e sostegni per il pagamento delle bollette di luce, acqua e gas (importo massimo 300 euro), TARI (importo massimo 300 euro), morosità in presenza di ingiunzione di sfratto (importo massimo 1200 euro) e caparra affitti (importo massimo 1200).

Il bando, consultabile sul sito istituzionale, si rivolge ai residenti nel Comune di Francavilla Fontana con un patrimonio mobiliare inferiore a 6 mila euro alla data del 31.07.2021, aumentato di mille euro per ogni componente oltre al dichiarante.

Grazie al lavoro svolto dall’Assessora Passaro e dall’Ufficio Servizi Sociali – spiega il Sindaco Antonello Denuzzo – abbiamo adottato un pacchetto di misure che prevede, oltre ai buoni spesa, sostegni straordinari per il pagamento delle utenze domestiche e per tutelare l’accesso alla casa. Nelle prossime ore convocherò una nuova riunione del Centro Operativo Comunale per un approfondito monitoraggio della situazione e vagliare ulteriori forme di intervento.

Oltre ai sostegni economici l’Amministrazione Comunale ha stanziato ulteriori 25 mila euro da destinare all’acquisto di derrate alimentari che nelle prossime settimane saranno distribuite dalla Croce Rossa Italiana direttamente dalla sede operativa nell’ex Laboratorio Urbano.

Con i fondi ottenuti dal Governo nazionale è in corso, inoltre, un potenziamento dei servizi alla persona. Si tratta delle assistenze per le attività quotidiane di cura e igiene di anziani parzialmente autosufficienti e adulti con disabilità SAD (servizio di assistenza domiciliare) e ADI (servizio di assistenza domiciliare integrata) e l’assistenza domiciliare educativa (ADE). Rientra sempre in queste misure l’estensione della platea di bambine e bambini appartenenti a famiglie con ISEE inferiore a 7500 euro cui è stato garantito l’accesso gratuito alla mensa scolastica.

Aumentiamo l’intensità e la qualità dei servizi per essere vicini alle famiglie in difficoltà. In questi mesi abbiamo elaborato insieme alla Consulta permanente per i diritti delle persone con disabilità un piano molto articolato che ci consentirà di incidere sulle povertà materiali ed educative. Come ho più volte sostenuto – conclude l’Assessora ai Servizi Sociali Maria Passaro – il nostro obiettivo è non lasciare nessuno indietro, ma per fare questo occorre anche investire sulle risorse umane, ecco perché abbiamo deciso di assumere due nuovi assistenti sociali che presto potenzieranno ulteriormente l’Ufficio.

Per maggiori informazioni sono disponibili i numeri 0831.820418, 0831.820402, 0831.820409, 0831.820724, 0831.820305, 0831.820408, 0831.820404 e la mail segretariatosociale@comune.francavillafontana.br.it.

Comunicato stampa Comune di Francavilla Fontana

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter