Francavilla, niente tamponi di massa prima del rientro a scuola: “I rischi di contagio sarebbero superiori ai benefici dei test”

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Differentemente che in altri comuni, in quel di Francavilla Fontana la popolazione scolastica non sarà sottoposta a tampone di massa prima del rientro a scuola. L’ha reso noto il sindaco Antonello Denuzzo, che ha fatto suo un orientamento manifestato dall’Asl Brindisi in sede di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. L’Azienda sanitaria, infatti, sostiene che quando studentesse e studenti siano molto numerosi, l’iniziativa potrebbe sortire effetti contrari rispetto a quelli sperati: non sarebbe cioè possibile garantire il giusto distanziamento anche a fronte dell’alta contagiosità della variante Omicron.

“Dobbiamo anche considerare che si tratterebbe di test antigenici, per cui l’esito non garantirebbe l’effettiva negatività dei bambini (che potrebbero non essersi ancora positivizzati al momento del tampone oppure potrebbero contagiarsi subito dopo). D’altra parte il personale sanitario è impiegato in questi giorni nella vaccinazione, a differenza di un anno fa. Quanto ai dati epidemiologici relativi alla nostra Città, devo precisare che tengo conto anche delle positività riscontrate con test antigenici – che pure mi vengono comunicate -, mentre nel suo report settimanale l’Asl si riferisce soltanto all’esito dei test molecolari, dopo avere eseguito un’opportuna scrematura.Per garantirvi un’informazione completa vi indicherò il numero complessivo dei contagiati in un dato momento, evidenziando la percentuale dei soli test antigenici e anche quella dei molecolari. Intanto prosegue con ritmo sostenuto la campagna dei nostri piccoli concittadini che hanno un’età compresa fra 5 e 11 anni, in linea con il trend provinciale. Ieri mattina nel centro di via Abbadessa abbiamo consegnato numerosi Diplomi di Coraggio insieme ai volontari della Croce Rossa Italiana – Comitato di Francavilla Fontana-Oria – che ringrazio -, al punto che sarà necessaria una ristampa”.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter