Castello di Oria, Caroli (Fdi): “Amministrazione comunale torni a dialogare con i proprietari”

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Di seguito una nota del consigliere regionale Luigi Caroli (Fratelli d’Italia):

In merito alla situazione, mai risolta, del rapporto tra i proprietari del Castello di Oria e l’Amministrazione Comunale della stessa città, considerato,  che ad oggi nulla  di concreto è stato realizzato, auspico che il nuovo anno possa condurre ad una svolta circa l’utilizzo e la fruibilità del bene storico.

Infatti, nonostante, in passato, si sia parlato numerose volte di advenire alla stipula di una convenzione tra Comune di Oria e proprietà del Castello, con conseguente mutazione della destinazione d’uso del medesimo, ed usufruibilità da parte del pubblico con ovvi impatti positivi sull’economia della città, nulla è stato fatto dal Comune di Oria.

Trova conferma l’equazione che là dove vi è l’ingerenza della sinistra non trovano sfogo e realizzazione le iniziative private. Il Castello potrebbe essere caratterizzato da una forte impronta culturale oltre che  ad una fruizione di tipo prettamente economico.

Di pari passo con queste attività culturali ed economiche dovrebbe andare l’apertura del castello con conseguente visitabilità da parte del pubblico. Per il bene di Oria, degli oritani, della provincia di Brindisi e della Puglia tutta è auspicabile che la Giunta Comunale riavvii il dialogo con la società proprietaria del Castello Svevo lasciando da parte obiettivi futuribili e difficilmente realizzabili.  Si pensi al concreto, si pensi al rilancio del territorio attraverso lo sviluppo di eventi culturali, di turismo che coinvolgano non solo la struttura ma anche tutto il comparto del Centro Storico. Non possiamo più permetterci posizioni discordanti su argomenti che senza se e senza ma dovrebbero trovarci uniti verso gli stessi obiettivi.

Il mio impegno a sostenere questo percorso e farmi portavoce verso la Regione Puglia perché vi sia il sostegno e l’impegno dello sviluppo di questa Città e dei beni monumentali e turistici che la rendono ancora più bella.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter