Soppresso il servizio logistico del Camberlingo, Cgil: “Sia ripristinato subito, è qualcosa di fondamentale per un ospedale”

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Cgil FP ha scritto a direttore generale Asl, amministratore Sanitaservice, direttore sanitario dell’ospedale “Dario Camberlingo”, responsabile risk management Asl Brindisi e organi di stampa:  

OGGETTO: Ripristino servizio logistica P.O. Camberlingo 

La scrivente FP CGIL si oppone con forza all’idea di sopprimere, anche temporaneamente, il servizio di ausiliariato supporto logistico all’ospedale Camberlingo di Francavilla Fontana. 

Il servizio, istituito da poco, 1 novembre, dopo un iter lunghissimo, oggi rischia di scomparire per cause ancora sconosciute. La logistica interna, cosi come accade in altre realtà del territorio Brindisino è diventato un servizio indispensabile alla buona organizzazione. Gli addetti si occupano del trasporto pazienti all’interno del nosocomio, dell’approvvigionamento dei farmaci e di altri servizi essenziali per le U.O. Cosa più importante: consentono agli operatori delle stesse U.O. la permanenza fissa al fianco dei pazienti ad essi affidati. 

Le otto unità presenti nel presidio di Francavilla Fontana sono estremamente funzionali alla buona organizzazione, anzi possiamo affermare con certezza assoluta che andrebbero incrementate. 

La chiusura del servizio avrà ripercussioni su tutte le attività di reparto e ambulatoriali, in un momento di grave pandemia restiamo sgomenti difronte ad una scelta che non trova giustificazioni, ma è solo figlia di una logica che non risponde alla razionalizzazione delle risorse umane. 

Come OO SS ci saremmo aspettati una riflessione e una discussione accurata sulle possibili risposte alla pandemia, dall’utilizzo dei dispositivi di protezione fino all’incremento delle risorse umane. 

La discussione e il confronto — con tempistiche più larghe, ma necessarie — sono forse da sopprimere ? Possibile che la risposta della direzione sanitaria alla situazione attuale sia quella di sopprimere un servizio essenziale, ritenendolo superfluo? Cartesio avrebbe risposto così: «Dubium sapientiae initium», il dubbio è l’origine della sapienza. 

La FP CGIL Brindisi chiede: 

L’immediato ripristino del servizio ausiliariato e supporto logistico. La scrivente ribadisce con forza la necessità di evitare le gravissime ripercussioni di tipo organizzativo al personale delle U.O. e ai pazienti. La FP CGIL si riserva di tutelare il personale in tutte le sedi. 

FUNZIONE PUBBLICA CGIL BRINDISI 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter