La figlia non tornava a casa, del padre la tragica scoperta: era morta d’incidente stradale dopo due notti in clinica

Un po’ più tardi del solito nonostante il suo turno di lavoro fosse terminato da tempo. Il padre, preoccupato, si è messo a cercarla. È toccata a lui la tragica scoperta: sua figlia, Sara Viva Sorge, 27 anni, da 20 giorni infermiera al “San Raffaele” specializzato in riabilitazione di Ceglie Messapica, non c’era più. Poco prima delle 7 di quest’oggi 15 febbraio 2022, era rimasta vittima di un incidente stradale lungo la strada provinciale che collega San Vito dei Normanni a San Michele Salentino. Per il secondo giorno consecutivo, rientrava a casa dopo il turno di notte. Le è stata fatale un’uscita di strada alla guida della sua Renault Twingo, poi finita contro un palo dell’elettricità e infine in un terreno agricolo. Le cause del sinistro sono ancora da accertare, ma intanto la piangono i colleghi e il sindacato Cgil – Funzione pubblica, i quali hanno posto l’accento suo turni massacranti cui gli operatori sanitari sono costretti, specie in questo periodo di pandemia.

snasto
nuovarredo
Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter