Domenica delle Palme “La Passione di Cristo in Oria” in forma ridotta: XXVII edizione presso i Rogazionisti

DOMENICA DELLE PALME, 10 APRILE 2022 

ORE 10,30: L’INGRESSO DI GESU’ A GERUSALEMME (da Piazza Lama alla Chiesa di San Francesco D’Assisi) ORE 19,30: Sacra Rappresentazione LA PASSIONE DI CRISTO (Santuario di Sant’Antonio dei Rogazionisti)

Quest’anno la sacra rappresentazione della Passione di Cristo rappresentata nello scenario naturale del complesso dell’Istituto dei Rogazionisti di Oria, non si potrà tenere visto il persistere dell’epidemia che seppur in modo minore, non ci ha consentito di poter organizzare in tempo utile la rappresentazione.

La tradizionale Sacra Rappresentazione della Passione di Cristo, che ogni anno si tiene la Domenica delle Palme, ha dovuto subire delle modifiche rivedendo le modalità di rappresentazione.

L’Associazione dal 1995, ininterrottamente, ha rappresentato la Passione in Oria, recuperando una tradizione che certamente sarebbe andata perduta, ma che, oramai, era annoverata tra gli appuntamenti annuali della nostra Città.

In tutti questi anni molti traguardi, che ci sembravano inimmaginabili, sono stati raggiunti grazie all’impegno di tutti coloro che hanno creduto in questo tipo di evento, che non è da considerarsi una “manifestazione” ma la rappresentazione di un dramma, che ha sconvolto il corso della storia umana circa duemila anni fa di cui, ancora oggi, si ha la consapevolezza dell’attualità dell’avvenimento.

“Quest’anno, sempre in forma ridotta, abbiamo messo in scena, in un’unica rappresentazione alcuni episodi rilevanti della Passione che proporremo nel Santuario di Sant’Antonio. E’ un modo, per tenere vivo uno degli appuntamenti religiosi che preannunciano i riti devozionali della Settimana Santa, caratteristici dell’antica Città di Oria, che ogni anno si ripetono tra la pietà e la devozione popolare”.

La sacra rappresentazione della Passione di Oria è inserita nel “Progetto UNESCO” promosso da Europassione per l’Italia al fine del riconoscimento delle sacre rappresentazioni della Passione come “Bene Immateriale dell’Umanità”. E’ un traguardo che l’Associazione è impegnata a raggiungere unitamente alla promozione dell’evento, al fine di preservare un patrimonio storico-culturale e religioso. 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter