“Col sole in fronte”, evento cultural-musicale con ospite il maestro Arnò: dal 3 maggio al 7 giugno. Si parte da Oria

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Dal 3 maggio al 7 giugno le tappe del laboratorio musicale sul paesaggio sonoro organizzato dal progetto del Servizio Civile Universale “Note in Campo” in coprogettazione tra i Comuni di S. Marzano di San Giuseppe, Oria, Erchie, Monteparano, Statte e Villa Castelli.

L’evento partirà da Oria, martedì 3 maggio presso Palazzo Martini alle ore 18:00.

Al centro la Musica come urgenza interiore, per entrare in sintonia con gli altri e con l’ambiente che ci circonda, con l’obiettivo di costruire una mappa ad accesso libero e gratuito sul web che abbia il potenziale di orientare i piani e le politiche per una vita più sana e sostenibile

Siamo ancora in grado mentre passeggiamo nella città o nelle nostre campagne “con il sole in fronte” a cogliere tutti gli aspetti multisensoriali del mondo che ci circonda? Le voci ed i suoni che lo animano: il traffico, le campane, le sirene, ma anche rumori tipici di una fontana, di una bottega, del vento tra le foglie secche. Quei suoni che ci circondano sono la colonna sonora della nostra esistenza. Possiamo essere parte di questa dimensione vissuta e autentica dei luoghi facendo parte

della musica del nostro paesaggio sonoro o essere degli inconsapevoli complici della crescita di un “brusio di fondo” in cui “suono” è sinonimo di “rumore”.

Con i preziosi consigli al maestro Arnò che ha dato voce, tra le altre cose, anche al “Canto della Vite di primitivo” con un dialogo diretto con il ritmo, l’armonia e la melodia delle piante del vigneto. Sarà un incontro per ragionare sul paesaggio sonoro che, con o senza cuffie alle orecchie, parla e canta senza sosta e ci mette in relazione con il paesaggio rurale e urbano, ma sopratutto su noi stessi, sulla nostra musicalità, sul

“Voglio vivere così

Col sole in fronte

E felice canto

Canto per me!”

Ferdinando Arnò: compositore arrangiatore e produttore, si forma a Boston dove studia improvvisazione jazz al Berklee College of Music e riceve il diploma di laurea da Quincy Jones. Quiet, please! è il brand della sua boutique label e dello studio di registrazione hitech, un gioiello di design ed acustica ispirato all’astronave di 2001: Odissea nello spazio.

Nel corso della sua carriera ha curato migliaia di campagne pubblicitarie realizzando nuovi arrangiamenti o brani tailor made per marchi come Barilla, Tim, Sky Tv, Bmw, Nespresso, Coca Cola, Skoda, Peugeot, Nike, Mercedes. In veste di produttore ha scoperto Malika Ayane per cui ha prodotto e composto canzoni diventate hit in classifica e successi radiofonici.

Tra le sue collaborazioni più importanti, quelle con Andrea Bocelli, Ennio Morricone, Vince Mendoza e Tom Elmhirst. Arnò è l’autore di Entraiment, un mantra pagano che nasce dall’idea di usare la musica per entrare in sintonia con le persone vicine e ciò che ci circonda, e Music For Radura, colonna sonora di un’installazione di Stefano Boeri ospitata all’Università Statale di Milano. Common Mama è il nome della band formata da Arnò e caratterizzata dalla voce di Jon Kenzie, un busker di Manchester. Il singolo del gruppo, Meant from the start, conquista nel 2014 il terzo posto all’International Songwriting Competition.

Nel 2018 pubblica Dream on me, brano soul pop composto con la cantautrice americana Joan As Police Woman. Nello stesso anno esce per Electa Ferdinando Arnò Entrainment, il libro scritto dal critico musicale Gianni Poglio. Il 2019 inizia con O Filho Do Recluso, un brano della tradizione musicale portoghese rivisitato da Arnò e interpretato dalla vocalist Maro. Per promuovere la canzone viene realizzato un artvideo firmato dalla regista e fashion photographer giapponese Karina Taira.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter