Zona Pip aperta anche a commercio e servizi, Denuzzo gongola: “Svolta storica”

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Così il sindaco di Francavilla Fontana Antonello Denuzzo a proposito della effettiva “liberalizzazione” della Zona Pip, nella quale d’ora in poi potranno sorgere anche attività commerciali e di servizi, oltre che industriali:

“Comincia un nuovo capitolo nella storia della Zona Industriale di Francavilla Fontana – quasi mezzo secolo -, perché abbiamo aperto definitivamente le sue porte alle attività commerciali e di servizi.

Un lungo percorso partito nel 2019

È la conclusione di un lungo percorso di revisione delle regole comunali per gli insediamenti produttivi che abbiamo intrapreso nel 2019, per consegnare alla Città un’area che rispondesse alle sollecitazioni del mondo che è cambiato e che fosse in grado di generare nuove opportunità di lavoro. Tutto questo in tempo per l’avvio della Zona Economica Speciale che ci interesserà da vicino.

Il sindaco Denuzzo

Confronto con gli imprenditori

Lasciate che vi dica un’altra cosa. Per arrivare a una soluzione abbiamo ascoltato gli imprenditori, che ho sentito affermare una propria idea della Città, con al centro principi e valori che nel tempo la politica ha disapplicato, messo in discussione, trascurato, frainteso, esposto alle sentenze della giustizia amministrativa. Considerare questi incontri – con gli imprenditori, con le altre categorie – come appuntamenti di campagna elettorale e domandarsi se spostano consensi è un errore di prospettiva: perché l’impegno civile non può vivere solo dentro i tempi della competizione, muoversi nell’esclusiva logica del voto.

‘Energia positiva

Questi confronti devono tenersi a prescindere, per cui ne terremo altri. È il metodo che ci siamo dati fin dall’inizio. Nel rispetto dei ruoli, spetta poi alla classe dirigente fare confluire questa energia positiva dentro una visione di futuro, un progetto di Città”.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter