Lite e scontro fisico sull’orario di chiusura, custode del cimitero finisce in ospedale

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Da un semplice diverbio a uno scontro fisico vero e proprio. Sembra che tutto sia nato da opinioni, per così dire opposte, circa l’orario di chiusura del cimitero di Francavilla Fontana. Intorno alle 12 di ieri (domenica 8 maggio), dopo essersi scontrati verbalmente, sono venuti alle mani un dipendete della cooperativa sociale OMMI, che gestisce per l’appunto il cimitero, e un venditore ambulante di fiori.

Secondo quest’ultimo, mezzogiorno era un orario inadeguato – troppo presto – per chiudere la cancellata posteriore del camposanto, che alla domenica apre alle 8 e chiude alle 12. Con una chiusura posticipata avrebbe, insomma, potuto continuare a lavorare ancora per un po’.

Così, dopo aver fatto presente questa sua opinione, il fiorista se l’è presa con il custode, che ha avuto la peggio.

L’uomo, un 64enne – peraltro cardiopatico – ha battuto la testa contro la cancellata e riportato traumi a volto e braccia. Soccorso dal 118, è stato trasportato in ospedale per gli accertamenti del caso. Per lui nulla di grave, se la caverà in qualche giorno.

Intanto però ha denunciato l’accaduto ai carabinieri, che sono al lavoro per compiere tutte le ricostruzioni del caso.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter