Sabotaggio delle telecamere con intrusione a Centro Casalinghi, poi l’allarme: ladri ripresi dalle telecamere e in fuga a mani vuote

Qualcuno, nottetempo, ha tentato di sabotare le telecamere di sorveglianza di Nuovo Centro Casalinghi, nota impresa della Zona Pip di Francavilla Fontana, per poi introdursi nello stabilimento. Non ci sono molti dubbi sul fatto che si sia trattato di preparativi per un futuro eventuale furto. Che senso avrebbe avuto, altrimenti, ruotare gli obiettivi? Infatti, poco dopo eccoli dentro i ladruncoli.

Se ne sono accorti, questa mattina, alla riapertura del capannone, i dipendenti di Nuovo Centro Csalinghi, che hanno informato dell’accaduto gli addetti alla sicurezza, oltre che ovviamente gli amministratori delle aziende.

Dall’analisi dei video è emerso che tre persone, intorno alle 20 del 24 maggio (ieri), hanno dapprima disorientato gli occhi elettronici e poi si sono introdotti nel magazzino di Nuovo Centro Casalinghi.

L’allarme, che è entrato in funzione tempestivamente, li ha fatti desistere dal colpo e li ha costretti alla fuga. Sul posto sono giunti le guardie giurate e i carabinieri. Spetta a questi ultimi risalire all’identità degli incauti autori del colpo fallito.

Ora si attende che il Consorzio Asi faccia installare le sue telecamere – già finanziate – ma nel frattempo il sistema di sicurezza interno di Centro Casalinghi ha funzionato alla perfezione.

snasto
nuovarredo
Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter