Il virus corre, la Puglia si organizza: disponibili le quarte dosi per over 60 e soggetti fragili. Prevista la riapertura frequente degli hub per tutti

Obiettivo: non arrivare impreparati a dopo l’estate. Il Nuovo Coronavirus non vuol saperne di mollare la presa neanche in estate, e allora si rende necessario giocare d’anticipo. In Puglia sono già possibili le quarte dosi, secondo booster, per gli over 60 e per i pazienti fragili dai 12 anni in su.

“Le vaccinazioni anticovid in Puglia non si sono mai fermate ma è chiaro che adesso si apre una fase nuova con l’avvio della quarta dose per gli over 60 e per chi ha fragilità – dichiara il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che questa mattina ha partecipato alle riunioni della cabina di regia regionale -. Tutta la squadra della sanità pugliese, insieme alla Protezione civile per la parte logistica, è al lavoro per offrire ai cittadini un servizio efficiente. Massima attenzione verrà data ai cittadini con fragilità per i quali il richiamo con la quarta dose è consigliato dai 12 anni in su: i centri specialistici di cura daranno nuovo impulso alle chiamate attive per garantire le somministrazioni e promuovere anche sessioni vaccinali a loro dedicate. Il vaccino svolge una funzione fondamentale a tutela della salute. Per questo l’invito resta sempre quello di vaccinarsi seguendo le indicazioni nazionali.”

“Abbiamo predisposto – dichiara l’assessore alla sanità, Rocco Palese – sulla base delle indicazioni nazionali e previo confronto nell’apposita cabina di regia regionale, l’aggiornamento alle linee di indirizzo organizzative al fine di garantire la più ampia offerta vaccinale per le popolazione over 60 residente in Puglia, più eventuali turisti nazionali ed esteri da parte delle aziende sanitarie locali attraverso i punti vaccinali di popolazione, i centri vaccinali dei dipartimenti di prevenzione e dei distretti socio-sanitari (circa 60), dei medici di medicina generale e della rete delle farmacie pubbliche e private convenzionate. È importante evidenziare che il centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) e l’agenzia europea per i medicinali (Ema) raccomandano la quarta dose di vaccino Covid19 per le persone dai 60 anni in su e per le persone con condizioni mediche che le mettono ad alto rischio di grave malattia.”

Sul sito istituzionale della Regione è possibile conoscere in quali luoghi ci si può sottoporre alla quarta dose e quando. Tra le possibilità vi sono anche delle farmacie.

“Il piano predisposto potrà essere progressivamente aggiornato e potenziato in base alla domanda di vaccinazione da parte della popolazione – spiega il direttore del dipartimento promozione della salute, Vito Montanaro -. Gli uffici sono costantemente al lavoro per monitorare l’andamento delle operazioni. Al momento si può accedere negli hub a sportello, ma per garantire la migliore gestione dei flussi di persone stiamo riattivando anche la modalità di prenotazione online, un servizio che sarà disponibile nei prossimi giorni.”

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter