Libera Francavilla: “Pd ancora schiavo della sconfitta 2018 fa il gioco delle destre che rimpiangono il loro infausto ventennio locale”

Una nota da parte del movimento Libera Francavilla che sostiene il sindaco Antonello Denuzzo e la sua ricandidatura nel 2023:

In vista dell’appuntamento elettorale del prossimo autunno anche il dibattito della politica locale ha visto un’accelerazione nei tempi tanto da suggerire al PD francavillese di rompere gli indugi e uscire allo scoperto e dichiarare apertamente ciò che celava da sempre nelle menti, almeno di chi ha prevalso all’interno della segreteria.

Le dichiarazioni così diverse dai toni quasi melliflui usati in precedenza evidenziano come all’interno del partito democratico oscillano da una volontà razionale di ricostituire il tessuto comune della sinistra locale all’agire inconsulto dettato dal riflesso ancora condizionato dalla sconfitta del 2018.

Questo strabismo fa perdere la bussola al partito del consigliere regionale che pure tanto si era profuso nell’offrire visioni per Francavilla 2023 dalla propria autocandidatura alla candidatura di una donna.

L’esperienza avuta nell’ormai lontano 2018 avrebbe dovuto portare ad un’analisi del risultato e al superamento delle asprezze da campagna elettorale traguardando lo sviluppo di una città che già soffriva per l’azione ventennale scellerata di una destra dilaniata dai protagonismi dei due maggiorenti che ancora indulgono in una retorica antica, vetusta nei termini e incapace nei fatti di proporre sulla scena nulla se non il parlarsi addosso.

Tommaso di Castri, segretario di Libera Francavilla

Questo non fa bene alla sinistra, come sicuramente non fa bene alla nostra città puntare il dito sulle scelte politiche delle forze di maggioranza che sostengono Antonello Denuzzo per sminuirne il lavoro o persino creare progetti malcelati dietro fantapolitiche associazioni in cui si coltivano semi di varia provenienza che se mai gemmeranno saranno necessariamente ibridi destinati presto ad appassire.

Francavilla merita l’impegno che tutta l’amministrazione profonde ogni giorno sostenuta dal costante lavoro di ogni consigliere accogliendo il pungolo e i suggerimenti dei cittadini e dell’opposizione per poi fare sintesi e prendersi la responsabilità delle scelte.

Nel frattempo questa coalizione ha accolto altre forze politiche che vogliono condividere anche nella prossima tornata elettorale il progetto per una Francavilla libera dai rancori del passato, usati come strumento politico, e aperta al futuro fatto di confronto e crescita per una città più pulita, ricca e attrattiva in termini economici e turistici.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter