Da imprenditore a imprenditore, Ferrarese “morde” Briatore: “Critiche sono reazione a smisurata sbruffonaggine, non solo dettate da invidia”

Da imprenditore a imprenditore. Il presidente di Prefabbricati Pugliesi, impresa leader regionale e nazionale del calcestruzzo di qualità, ha inteso innanzitutto esprimere solidarietà al collega Flavio Briatore, i cui stabilimenti balneari in Versilia sono stati danneggiati nelle scorse ore dal maltempo, ma non ha mancato di bacchettarlo per le sue reazioni colorite in risposta ai commenti social esultanti.

“Sicuramente c’è tanta gente rancorosa e mi dispiace tanto per quanto accaduto al tuo lido, ma, credimi, conosco tanti imprenditori che gestiscono in Italia e all’estero strutture turistiche più belle, più lussuose e molto più prestigiose delle tue, dando anche più posti di lavoro (non solo tre mesi all’anno) ma nessuno, ogni santo giorno, ostenta né tantomeno pontifica come fai tu. Detto ciò, ti consiglio di non leggere quelle reazioni sempre come mero rancore e invidia alla ricchezza, ma di percepirle soprattutto come risposta ad una smisurata e stereotipata sbruffonaggine. Detto ciò, da imprenditore ti auguro di risolvere presto affinché possiate continuare a lavorare anche di più e per tutto il resto dell’estate“.

Oltre a essere un imprenditore di successo, ex politico ancora appassionato di politica, e aver presieduto Invimit (il maggior fondo nazionale degli immobili italiani), Ferrarese da qualche anno a questa parte si è lanciato anche nel settore della ricezione di lusso.

La sua Villa Lena, nel cuore delle campagne di Oria, è un unicum non solo a queste latitudini, ma probabilmente nel mondo: una villa con tutti i comfort dedicata a coloro i quali, facoltosi, desiderino mantenere il loro tenore di vita anche in vacanza. Non un semplice appartamento lussuoso fine a se stesso, ma un intero immobile di pregio sorvegliato e servito h24.

Ferrarese, anche ex presidente di Confidustria Brindisi e dirigente di Confindustria Puglia, e Briatore si sono conosciuti e, in realtà, si stimano anche. Poi le divergenze di vedute, specie quando si parla di stereotipi sul Sud, sono piuttosto evidenti ed eloquenti.

Nelle scorse ore, per esempio, Briatore aveva definito delle “merde” coloro i quali gioivano per i disastri calamitosi che hanno colpito i lidi suoi e di Daniela Santanché.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter