Vinhyria: a Oria le eccellenze enogastronomiche e culturali del territorio in un’unica serata. Qual è il vino migliore? Lo decidi tu

Venerdì 9 settembre, dalle ore 19.00, nel centro storico di Oria (Br) dalla via G.Renato Lombardi fino al Chiostro dei Celestini di Parco Montalbano ci sarà la prima edizione di Vinhyria: evento enogastronomico itinerante pensato come percorso interattivo di esplorazione e scoperta sensoriale tra cibo, vino e musica del territorio pugliese. 

A partire dalla scelta del luogo, fra i più ricchi di storia e di bellezza della cittadina, ogni dettaglio della serata è stato pensato per offrire agli ospiti un’esperienza d’eccellenza, che fonde armoniosamente la tradizione all’innovazione.

Si potranno degustare vini provenienti dal Gargano al Salento, in un percorso che non solo attraversa la Puglia ma punta i riflettori sul settore vinicolo in ascesa, che ha permesso il passaggio dalla produzione del vino di quantità alla produzione del vino di qualità. 

Non potrà mancare ovviamente la tradizione culinaria locale, rappresentata da chi tramanda e racconta, in chiave moderna, alcuni dei piatti tipici della dieta mediterranea. Partner e showcooker dell’evento saranno: Vecchia Oria, fra i più rinomati e longevi ristoranti della cittadina; Pietro Spina Cheesemaker considerato l’ambasciatore della burrata, che ha raggiunto notorietà sui social divenendo un influencer grazie al lavoro di casaro; Walter Caniglia il panificatore che, lavorando per promuovere il pane come re della tavola, ha ottenuto nella guida Pane e Panettieri d’Italia del Gambero Rosso il riconoscimento di due pani su tre, l’unico in tutta la provincia di Taranto. Per tutta la durata della manifestazione, nel chiostro si esibiranno le band Soul Mates Projects e Billie Hard Band, completano la serata i deejay set di Mino Marilli e Andrea Fiusco. 

L’evento è organizzato dalla neonata associazione culturale Officine Salentine che ha come missione la promozione e la valorizzazione delle risorse territoriali, facendo luce sul capitale e il potenziale ancora inespresso. E tra le risorse individuate da mettere in risalto non può mancare l’utente finale che, nel corso di Vinhyria, diventerà costruttore attivo e interattivo dell’intero progetto. Grazie a una web app creata ad hoc per l’occasione, infatti, ogni partecipante potrà esprimere il proprio gusto e votare il vino che considera migliore. L’etichetta che avrà acquisito più punti riceverà in premio un’opera realizzata in estemporanea da Sasori Komomo che completerà con l’arte visiva il variegato prisma dell’offerta culturale di Vinhyria.

Info: Ig e Fb:@Vinhyria

email: vinhyria@gmail.com 

Stefania Carlucci – wine manager

Michele Dell’Aquila – web manager

Andrea Bembi – project manager

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter